Studio Marini opera con successo da più di 40 anni nel mercato italiano come partner di riferimento per la gestione del personale e servendo aziende di settore e tipologia diversificati. Il modello di seguito descritto è stato appositamente studiato e testato per le PMI, vero fulcro e punto di riferimento dell’intero panorama aziendale italiano. Partendo da una consolidata expertise nella consulenza del lavoro, Lo Studio ha via via ampliato la gamma di servizi allargando il range delle competenze ed adottando un’impostazione sempre più integrata e interdipendente tra le stesse, al fine di poter offrire ai clienti servizi efficaci ed efficienti, in linea con le esigenze operative e sempre di “pronto utilizzo”. L’aspetto etico ha sempre contraddistinto il prerequisito per poter offrire consulenza qualificata e si infonda sul rispetto dei valori basilari legati alla “persona”, sempre al centro di qualsiasi tipologia di prestazione professionale. Di seguito un grafico illustrativo dell’approccio “integrato” adottato.

 

 

Area Lavoro e Area HR

La distinzione è indispensabile in Italia in quanto tocca professionalità complementari ma profondamente diverse (distinzione spesso incomprensibile a livello comparato internazionale), professionalità che fondano le loro radici nelle norme, per l’area giuslavoristica (specificatamente nel diritto del lavoro e nella legislazione sociale), e nei metodi e nelle tecniche per l’area risorse umane. La tecnologia di gestione è Zucchetti HR Infinity Global Solution, leader italiano per la gestione delle risorse umane.

 

Area Lavoro

GESTIONE AMMINISTRATIVA DEL PERSONALE, PAGHE E CONTRIBUTI:

obiettivo del servizio è gestire l’amministrazione del personale e l’elaborazione delle retribuzioni, della contribuzione, dell’imposizione fiscale e di tutti gli istituti legati al rapporto di lavoro; in dettaglio:

  • Apertura posizioni assicurative e rapporti ordinari con gli Istituti previdenziali, assistenziali, assicurativi e del lavoro;
  • Gestione e contrattualizzazione di lavoratori subordinati e collaboratori;
  • Gestione collocamento ordinario: assunzioni / cessazioni / trasformazioni;
  • Gestione collocamento obbligatorio disabili;
  • Rilevazione Presenze manuale o da file timbratore badge;
  • Gestione della contrattazione collettiva (nazionale, territoriale, aziendale) e individuale; gestione delle politiche retributive e delle carriere;
  • Schedulazione delle variazioni retributive (aumenti, scatti, passaggi, ecc);
  • Storicizzazione delle variazioni del rapporto di lavoro;
  • Gestione delle ripartizioni organizzative/contabili/territoriali aziendali;
  • Elaborazione cedolini paga / buste paga / Libro Unico del Lavoro;
  • Prospetti riepilogativi paghe;
  • Denunce contributive mensili Uniemens;
  • Modello F24;
  • Distinte netti, bonifici e homebanking;
  • Bilancio contabile paghe;
  • Prospetto oneri differiti (saldi e ratei);
  • Prospetto ferie e permessi (maturati, goduti e residui);
  • Analisi organici e forza lavoro;
  • Analisi assenteismo;
  • Analisi straordinari;
  • Costo del personale preventivo (budget); consuntivo e analisi scostamenti;
  • Analisi costi ordinari;
  • Analisi costi straordinari;
  • Analisi costi mensilità aggiuntive;
  • Analisi costi ferie e permessi;
  • Analisi costi trattamento di fine rapporto;
  • Analisi costi straordinari;
  • Analisi costi fringe benefit;
  • Analisi costi mobilità sul territorio;
  • Analisi costi sistemi incentivanti, premi, bonus;
  • Analisi costi assenteismo;
  • Analisi costi ammortizzatori sociali;
  • Analisi costi contenzioso;
  • Analisi costi formazione;
  • Trattamento di fine rapporto;
  • Previdenza complementare;
  • Finanziamenti e cessioni del quinto dello stipendio;
  • Enti bilaterali;
  • Trattenute sindacali;
  • Gestione e calcolo maternità, malattia, infortuni;
  • Gestione e calcolo degli ammortizzatori sociali;
  • Detrazioni d’imposta;
  • Assegni Nucleo Familiare;
  • Compilazioni modd. CU – 770;
  • Conguagli da assistenza fiscale 730;
  • Gestione telematica delle denunce mensili e annuali;
  • Gestione enti e istituti previdenziali, assistenziali e assicurativi;
  • Statistiche;
  • File di contabilizzazione del costo del lavoro per integrazione di ERP e programmi di contabilità.
  • Reportistica in Excel.
  • Assistenza all’ufficio del personale: obiettivo di questo servizio è fornire al cliente un supporto via web o telefonico atto alla risoluzione delle problematiche inerenti i cedolini paga elaborati. Il servizio si fa carico di produrre news di informazione e circolari normative.
  • Assistenza ai lavoratori: obiettivo di questo servizio è permettere ai lavoratori dell’azienda di usufruire di un servizio web e telefonico che permetterà loro di effettuare richieste di chiarimenti sul cedolino paga.
  • Distribuzione del cedolino paga ai lavoratori via web: obiettivo del servizio è permettere al lavoratore di disporre del cedolino paga e degli altri elaborati di sua pertinenza nell’area riservata per il cliente; l’accesso potrà avvenire da qualsiasi pc collegato a internet ovunque e sempre, in modalità protetta;
  • Stampe: il servizio stampa, imbusta e distribuisce, anche via posta, i cedolini paga.
CONSULENZA DEL LAVORO:
  • consulenza telefonica e formulazione di pareri scritti su istanze formalizzate relative a problematiche inerenti il diritto del lavoro, la legislazione sociale, le relazioni industriali, il contezioso del lavoro e la consulenza in gestione e sviluppo delle risorse umane;
  • servizio di aggiornamento, mediante newsletter periodica comprendente le principali novità in materia di giuslavoro;
  • disponibilità alla presenza di un consulente presso la sede dell’azienda su richiesta del Cliente e assistenza e rappresentanza del Cliente nella gestione dei rapporti con gli Enti Amministrativi e/o Enti previdenziali ed assistenziali (INPS, INAIL, ecc.);
ASSE.CO:

L’asseverazione di conformità dei rapporti di lavoro è frutto di un’intesa tra Ministero del lavoro e Consulenti del lavoro finalizzata ad avviare un sistema volontario di controllo delle imprese che possa qualificarle nei confronti dello stesso Ministero e dei terzi certificando la regolarità delle stesse nella gestione dei rapporti di lavoro. Si tratta di un vero e proprio procedimento di certificazione di terza parte imparziale che risulta coerente con i canoni di quanto previsto dalla norma ISO 17021:2011. Il sistema deve intendersi integrativo degli ordinari strumenti di controllo esistenti e che mira, proprio attraverso la funzione sussidiaria di esperti del settore, a favorire imprese che volontariamente si dotano in modo trasparente di uno strumento accessorio di verifica.

La richiesta di asseverazione è libera e volontaria.

Il professionista accetta l’incarico e lo comunica al Consiglio nazionale. A tale comunicazione sono allegate:

  • la dichiarazione di responsabilità, ai sensi del D.P.R. n. 445/2000, rilasciata dal datore di lavoro ovvero dal soggetto delegato alla gestione del personale, riguarda la non commissione di illeciti in materia di lavoro minorile, tempi di lavoro, lavoro nero, sicurezza sul lavoro e più in generale di quanto non a conoscenza del professionista;
  • la dichiarazione di responsabilità, ai sensi del D.P.R. n. 445/2000, del Consulente del Lavoro in ordine a quanto di propria diretta conoscenza, come ad esempio il rispetto della contrattazione collettiva e la verifica della sussistenza dei requisiti per il rilascio del Documento Unico di Regolarità Contributiva (DURC), per come risultano al professionista alla data di asseverazione.

Il consulente del lavoro, raccolte le dichiarazioni dell’impresa, avvia una verifica, un audit sulla stessa al fine di riscontrare la correttezza degli adempimenti, delle tipologie contrattuali utilizzate, del rispetto dei CCNL, del regolare versamento dei contributi. In pratica mentre l’impresa dichiara elementi sostanziali del rapporto (non conoscibili da terzi) il consulente del lavoro accerterà che quanto discenda dalle dichiarazioni del datore di lavoro sia correttamente tradotto secondo le vigenti normative. In definitiva ognuno si assume le responsabilità che gli sono proprie davanti ai terzi.

Il consulente che ha rilasciato la dichiarazione si obbliga a controllare ogni 4 mesi la permanenza dei requisiti di regolarità.

Esempio di certificato:

Questo strumento determina, per i datori di lavoro asseverati, i seguenti benefici:

  • con l’ottenimento dell’ Asse.Co le aziende otterranno una “protezione” maggiore e un minor rischio di incorrere in visite ispettive in quanto entreranno a far parte dei criteri di selezione dell’attività ispettiva del Ministero del Lavoro, quindi, chi si certifica dovrebbe essere “esonerato” dai controlli, con esclusione di quelli fatti a campione sulla veridicità delle dichiarazioni, delle indagini richieste dall’autorità giudiziaria o amministrativa, delle specifiche richieste di intervento.
  • l’Asse.Co. può essere fatta valere al pari del Durc, beneficiandone quindi anche per la verifica delle regolarità dell’impresa negli appalti privati.
  • L’ottenimento della certificazione Asse.Co. mira a far risaltare la positività delle aziende che entreranno a far parte di una ristretta cerchia di aziende virtuose privilegiate dal Ministero del Lavoro.
  • Maggior punteggio per le gare d’appalto, se previsto dal regolamento come requisito.
  • A livello di comunicazione è un risultato importante che rafforza ulteriormente la fiducia dei lavoratori nei confronti dell’azienda e la sua reputazione.
CONTROLLO DURC

Il servizio di monitoraggio e controllo delle regolarità contributiva consiste in un’attività proattiva di verifica delle situazioni inerenti i rapporti previdenziali, assistenziali, assicurativi tra l’azienda e gli istituti INPS e INAIL. In sostanza il controllo costante (una volta al mese) permette di riscontrare eventuali non conformità e di intervenire tempestivamente con azioni correttive, prima dei tempi di segnalazione degli Istituti e, soprattutto, prima che la richiesta di rilascio del DURC evidenzi delle problematiche, da risolvere ex post con regimi di urgenza spesso insostenibili e al di fuori delle capacità del contribuente (dovute alle disfunzioni dei sistemi pubblici), che possono bloccare il rilascio del DURC. Il servizio non garantisce l’assoluta certezza del rilascio del documento ma attua tutti gli accorgimenti possibili per permettere il raggiungimento del risultato.

Area HR

LA GESTIONE E LO SVILUPPO DELLE RISORSE UMANE:

il servizio si pone l’obiettivo di valorizzare la risorsa più importante che vive in azienda: la Persona. Attività un tempo relegata nella grande azienda, oggi sempre più medie e piccole aziende, per la nuova cultura manageriale che si sta sempre più diffondendo in Italia, conoscono le leve di una gestione vincente delle Persone al Lavoro. Anche queste attività debbono essere seguite con una logica “integrata” volta a cogliere e “dominare” tutte le sfaccettature interdisciplinari che contraddistinguono la gestione del personale. L’aggancio sistemico con la prima area descritta (giuslavoristica) rappresenta in tal senso un “fattore strategico” da poter offrire ai clienti e sostanzia l’approccio integrato in parola. Di seguito un elenco indicativo dei principali servizi offerti legati a quest’area.

  • Organizzazione della Direzione del personale;
  • Pianificazione e dimensionamento degli organici;
  • Sistemi informativi per la gestione del personale;
  • Reclutamento, selezione, inserimento;
  • Formazione, addestramento;
  • Valutazione: posizione, prestazione, potenziale;
  • Sistemi di ricompensa: retribuzione fissa/variabile; carriera;
  • Sistemi di gestione del personale basati sulle competenze;
  • Analisi delle performance individuali;
  • Analisi del comportamento organizzativo;
  • Analisi dei comportamenti individuali: concetto di sé, personalità, valori, atteggiamenti, soddisfazione, motivazioni;
  • Il gruppo, i conflitti, i processi negoziali;
  • La cultura organizzativa;
  • La comunicazione organizzativa;
  • Leadership;
  • La gestione della diversità (di genere, di età, di razza, ecc);
  • La responsabilità sociale delle imprese nei confronti dei lavoratori;
  • La partecipazione;
  • Servizi di Auditing della funzione HR;
  • Supporto per lo sviluppo e la valorizzazione della funzione HR in azienda;
  • Servio di “full outsourcing” HR per le PMI;

 

Scroll Up